La sovrana lettrice di Alan Bennett

La traduzione di Monica Pavani dell’ultimo libro di Alan Bennett ha colto un’opportunità anche nel titolo: “The Uncommon Reader”, il lettore insolito (ma anche fuori dal comune, e appunto scritto a lettere maiuscole nell’originale), diventa nella versione italiana “La sovrana lettrice”, come se ci fosse un lettore esemplare e di riferimento al pari del Queen English, l’inglese per eccellenza, l’inglese dei sovrani e delle public schools.

Se l’arte e la letteratura hanno il compito di farci vivere altre vite, la promessa che ha contribuito al successo planetario della realtà virtuale, questo libro va iscritto nella lista d’onore. Qual è infatti il migliore augurio di chi ama i libri se non vedere cosa provoca nella regina d’Inghilterra l’incontro tardivo con la lettura? Questa frequentazione pericolosa non risparmia nemmeno lei, modifica le azioni, i pensieri e gli incontri anche di un personaggio icona e simbolo, essere mitologico e fiabesco la cui privacy è tutelata in modo morboso, i cui pensieri e quotidianità possono essere appunto solo fantasticati.

La regina cambia addirittura il suo vocabolario, risaputo come essenziale e misurato, a volte al limite dell’idiozia e della convenzione; contagiata dal virus della lettura cerca di trasmetterlo al suo entourage, ai suoi pari, ai primi ministri, ai sudditi che incontra per i doveri istituzionali, allargando via via il cerchio della sua influenza e curiosità, cercando di liberarsi dai vincoli, che riconosce per la prima volta come tali, di un ruolo apparentemente privilegiato.

“Non si mette la vita nei libri. La si trova”, annota una sera sul suo taccuino prima di addormentarsi. E così potrebbe finire magistralmente un libro che in meno di cento pagine ha fatto ridere, commuovere e inorgoglire noi sparuti ultimi lettori “forti”.
Ma ne mancano ancora quindici per costruire un finale geniale che trasforma in rivoluzionario un gesto considerato semplice e innocuo.

Alberto Albertini

Alan Bennett
La sovrana lettrice
Adelphi
Euro 12,00
Pagg. 95

7 agosto 2009


Torna alla lista
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.